Uova di cioccolato per proteggere il cuore

Domani (venerdì 27) e sabato in vendita presso il centro commerciale Porta Siena. Possibilità di donare i punti cuore attraverso la carta fedeltà Conad. Tutte le iniziative per acquistare i defibrillatori

Il cioccolato fa bene al cuore, le uova di Pasqua ancor di più. L’associazione SienaCuore ha organizzato una vendita di uova pasquali il cui ricavato andrà per l’acquisto di un defibrillatore. Domani, venerdì 27 e sabato 28 marzo, ma anche il 3 e 4 aprile, al Centro Commerciale Porta Siena si potranno acquistare le uova dell’associazione per contribuire alla realizzazione del progetto per una provincia cardio-protetta.

Punti cuore Conad Inoltre, sempre in questi giorni e fino a giugno, si può sostenere l’iniziativa di Siena Cuore anche mentre si fa la spesa. Tutti i possessori della carta Conad possono, infatti, donare i punti cuore della carta fedeltà a Siena Cuore. Per farlo, basta comunicarlo alla cassa prima di effettuare il pagamento della spesa.

Perché il defibrillatore. Purtroppo morire all’improvviso, per arresto cardiaco, è una eventualità che si verifica abbastanza di frequente. Le statistiche dicono che ogni anno muore di infarto una persona su mille. A Siena sono a rischio 60 persone e 230 in tutta la Provincia.

Anche un cittadino può salvare una vita. Come intervenire. È dimostrato che se i testimoni di un arresto cardiaco iniziassero la rianimazione cardiopolmonare (RCP) prima dell’arrivo dell’ambulanza le possibilità di sopravvivenza della vittima aumenterebbero di due/tre volte rispetto ai casi in cui la RCP non viene iniziata. Nel 70% dei casi l’arresto cardiaco avviene in presenza di testimoni, ma la maggior parte dei cittadini italiani non sa come fare la rianimazione cardiopolmonare. Se si riuscisse ad aumentare la percentuale di popolazione formata per intervenire in caso di arresto cardiaco, si potrebbero salvare molte più persone all’anno.

Il defibrillatore per salvare una vita. Aumentare il numero di persone comuni che possono intervenire è possibile attraverso l’impiego diffuso del DAE (Defibrillatore Automatico Esterno). L’apparecchio è in grado di riconoscere automaticamente la fibrillazione ventricolare e la tachicardia ventricolare e di defibrillare su comando. Lo strumento, infatti, esegue la diagnosi in maniera automatica ed esonera l’operatore, e ha una notevole facilità di utilizzo dopo una breve formazione.

Vantaggi del defibrillatore semiautomatico. Si elimina il bisogno di riconoscere i ritmi tanto che possono defibrillare anche persone con poco addestramento. L’aspetto fondamentale è che il Dae rende la defibrillazione precoce realizzabile. Le manovre sono semplici e non fanno danni, basta seguire le istruzioni che lo strumento impartisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *